Premio per la Carta Stampata

Lina Palmerini

Il Sole 24 Ore

Lina Palmerini è caposervizio, giornalista parlamentare e quirinalista del Sole 24 Ore, e dal 2012 è autrice della nota politica quotidiana dal titolo “Politica 2.0”.

Nata a L’Aquila nel giugno del 1965, dopo la maturità al liceo classico di Chieti, prosegue gli studi all’Università La Sapienza di Roma laureandosi in Giurisprudenza con una tesi in Filosofia del diritto sull’illuminismo giuridico in Italia. Dopo la laurea frequenta la Scuola di Giornalismo della Luiss, al termine del corso biennale risulta la prima in graduatoria e riceve una borsa di studio.

Viene inviata dalla Luiss per un primo stage alla redazione del Tg5, poi per tre anni a Mondo Economico, settimanale del Gruppo Sole 24 Ore, dove viene assunta il primo maggio del 1995. Durante questa fase si è concentrata soprattutto a seguire i temi di finanza pubblica, pubblica amministrazione, enti locali, con un occhio alla politica e in particolare agli esordi parlamentari e governativi della Lega.

Nel 1998, è stata chiamata al Sole 24 Ore e trasferita, in prima battuta, nella sede di Milano del quotidiano per occuparsi stabilmente di lavoro, sindacato e welfare focalizzando la sua competenza sul tema dei nuovi lavori e in particolare sull’emergenza del fenomeno del precariato. Durante quegli anni di contatto con la realtà economica e sociale lombarda, ha scritto come coautrice sul tema del lavoro due libri: Carriere in azienda; Il lavoro in affitto.

Trascorsi due anni viene trasferita nella sede romana del Sole 24 Ore dove continua a occuparsi di problemi sindacali negli anni in cui si consuma lo scontro sull’articolo 18, il ritorno delle Br e l’assassinio di Marco Biagi, fino alla crisi Fiat e all’arrivo di Sergio Marchionne. Nel 2006, sotto la direzione di Ferruccio De Bortoli, passa al servizio politico e diventa cronista parlamentare. Segue nella veste di corrispondente di Palazzo Chigi il secondo Governo Prodi e l’evoluzione del centro-sinistra con lo scioglimento di Ds e Margherita fino alla nascita del Pd.

Nel 2008, per tutto il mese di agosto, si trova a Pechino per seguire le prime Olimpiadi cinesi e scrivere reportage sulle trasformazioni della società e sugli aspetti più marcatamente economici e sociali.

Continua a occuparsi del centro-sinistra fino alla nascita del Governo Monti dove viene nuovamente indirizzata su Palazzo Chigi come corrispondente. Contemporaneamente viene nominata quirinalista del Sole 24 Ore. In questa veste ha raccontato la nascita e la caduta di cinque Governi nell’ottica delle istituzioni. E per la prima volta la rielezione di un presidente della Repubblica con il bis di Giorgio Napolitano.

Nel 2015 viene insignita dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano dell’onorificenza di Ufficiale della Repubblica.

Dal novembre 2012 è titolare della nota politica del Sole 24 Ore dove vengono quotidianamente messi a fuoco i termini della dialettica politica interpretata con una chiave più inclinata verso tematiche economiche e nelle sue implicazioni finanziarie.

Nel 2019 riceve il premio Casalegno dal Rotary Club Roma per la sua attività giornalistica di notista politica.   

  • Black Twitter Icon
  • Black Instagram Icon

© 2019 by  Fondazione Biagio Agnes