Premio Costume e Società

Amadeus e Fiorello

    AMADEUS- Il Direttore Artistico e Conduttore del Festival di Sanremo 2020 debutta negli anni Ottanta in radio come DJ e si afferma                                               successivamente come presentatore televisivo, conducendo diversi quiz e programmi di intrattenimento sulle reti Rai e Mediaset.                                    Amedeo Umberto Rita Sebastiani, vero nome di Amadeus, nasce a Ravenna nel settembre del 1962, da genitori siciliani, ma cresce a                              Verona dove la famiglia si trasferisce per motivi di lavoro. Fin da giovanissimo collabora con le radio locali della città Scaligera, è un                                     conduttore di talento e viene notato da Claudio Cecchetto che lo porta a Milano a Radio Deejay.

Dopo diciotto anni trascorsi in radio, dal 1978 al 1996, in onda ininterrottamente tutti i giorni, l’occasione televisiva avviene più per gioco che per reale convinzione: un programma con Jovanotti e la stimolante avventura a DeeyJay Television subito dopo.

L’esordio ufficiale in televisione è datato 1993: Vittorio Salvetti lo sceglie per condurre l’edizione del Festivalbar. I suoi modelli di riferimento vanno da Pippo Baudo, a Corrado e Marco Columbro. Il passaggio dalla radio alla televisione avviene con naturalezza, la sua formazione radiofonica si rivela utile per i tempi televisivi. Amadeus ha ritmo, è abile a districarsi tra il mezzo televisivo e quello radiofonico, con eguale destrezza conduce serate evento, trasmissioni di intrattenimento di vario genere e quiz show.

Nel 1998 presenta Quizzone, con Laura Freddi, Trenta Ore per la Vita, con Lorella Cuccarini, e Meteore con Gene Gnocchi e Alessia Merz. Nell’aprile del 1999 conduce il programma Festa di Classe su Rai2. A settembre passa a Rai1 per condurre il popolare programma Domenica In, affiancato da Romina Mondello e l’anno successivo In bocca al lupo. Nel 2001 presenta il Festival di Castrocaro con Samantha De Grenet e Tosca D’Aquino. Nel 2006 lascia l’Eredità su Rai1 per passare a Mediaset, da segnalare i programmi Formula Segreta e 1 contro 100 realizzati su Canale 5. Da settembre 2008 conduce su RTL 102.5 Casa Sebastiani. Nel luglio 2008 ritorna in Rai su Rai2 con Venice Music Awards affiancato da Manuela Arcuri mentre l’anno successivo sarà la volta di Laura Barriales. Nel 2013 si fa notare tra i concorrenti del talent show Tale e Quale show. Dal 2014 conduce per quattro stagioni il fortunato gioco estivo Reazione a catena, in onda nel preserale di Rai1 mentre sempre nel 2014 torna per la sesta volta al timone di Mezzogiorno in famiglia. Dal 20 marzo 2017 debutta nell’access prime time di Rai1 con il game-show Soliti ignoti – Il ritorno. Ha partecipato e condotto alle ultime tre serate L’anno che verrà il veglione di Capodanno, in diretta su Rai1.

L’obiettivo costante di Amadeus era quello di presentare il Festival della canzone italiana. Sale sul palco dell’Ariston in occasione della 70ª edizione. La kermesse sanremese targata Amadeus – Fiorello chiude con ascolti record, mai così in alto dal 1999.  A furor di share viene confermato alla direzione artistica e alla conduzione del Festival di Sanremo 2021.

ROSARIO FIORELLO - Showman, conduttore radiofonico e televisivo, comico, imitatore, cantante, attore e doppiatore. In poche parole: il                                         professionista del buon umore. Nato a Catania nel 1960, dimostra il suo innato talento per l’intrattenimento già come animatore nei                                  villaggi turistici.         

                                                                                                                                                                                                                                                                        Debutta in televisione nel 1989 con la conduzione di Deejay Television, trasmessa dall’Aquafan di Riccione e l’anno seguente con  Deejay Beach da Ibiza. Il 1992 è la volta di Karaoke, appuntamento quotidiano su Italia 1 premiato con il Telegatto come “trasmissione rivelazione dell’anno”.

Dopo la partecipazione e la conduzione di numerosi programmi su Mediaset nel 2001 prende il via l’avventura in Rai nelle vesti di one man show con il programma Stasera pago io a cui faranno seguito nel 2002 Stasera pago io…in euro e nel 2004 Stasera pago io…Revolution. Parallelamente fino al 2008 va in onda su Radio 2 il varietà Viva Radio 2, un grande successo che riscuote ascolti record anche nelle incursioni televisive con Viva Radio 2…e un po' anche Rai 1, Viva Radio 2 stasera in tv e Viva Radio 2…minuti. L’attività artistica prosegue tra televisione e teatro con Stasera paghi te, Fiore nessuno e centomila nel 2003 e nel 2004 e Volevo fare il ballerino… dal 2005 al 2007.

Il 2009 è la volta del Fiorello Show, uno spettacolo teatrale che si tiene a Roma per tre mesi, al quale seguirà il Fiorello Show tour. Nel 2011 con Buon Varietà, spettacolo trasmesso in contemporanea sia al Teatro Sistina che in diretta radiofonica su Radio 1, si crea un’inedita interazione tra radio e teatro.

L’avvento dei nuovi media costituisce l’occasione per sperimentare altri mezzi di comunicazione e per lanciare il ritorno in Rai con il programma #Il più grande spettacolo dopo il weekend: con l’ausilio della tecnologia degli smartphone riesce a portare il varietà in un contesto attuale. Nasce così l’esperienza di Edicola Fiore, una rassegna stampa quotidiana tra i tavolini di un bar, in compagnia dei clienti abituali che tramite YouTube, Twitter e Facebook diventa un appuntamento quotidiano per migliaia di utenti, ripreso ed amplificato da organi di stampa, programmi televisivi e radiofonici. Dopo circa 150 tappe del tour teatrale L’Ora del Rosario rinnova ancora il suo linguaggio portando Edicola Fiore in televisione. Il programma nel segno dell’allegria e del buon umore va in onda tutti i giorni su Sky Uno e TV8.

Nel 2018 ritorna a Radio Deejay con il programma il Rosario della Sera, trasmissione che intrattiene quotidianamente con umorismo e ilarità i radioascoltatori. Nel novembre del 2019, accetta con entusiasmo la sfida lanciata da RaiPlay, proponendo un nuovo show, il primo ad essere trasmesso in diretta sulla nuova piattaforma streaming. Viva RaiPlay! Con oltre 30 ore di grande varietà, più di cento ospiti, duetti e monologhi cult lancia un innovativo modo di fare spettacolo portando una nuova fascia di pubblico a scoprire le potenzialità della piattaforma. La capacità di rinnovarsi e di lanciarsi in nuove sfide viene premiata con il Telegatto Speciale “Personaggio del decennio 2010-2019”. L’inizio del 2020 lo vede protagonista del 70° Festival di Sanremo, condotto da Amadeus, apportando, tra gag e improvvisazioni, spontaneità e divertimento puro ad uno degli appuntamenti più seguiti ed attesi.

  • Black Twitter Icon
  • Black Instagram Icon

© 2020 by  Fondazione Biagio Agnes