Premio Giornalista Scrittore

Alessandra Necci

Professore universitario - biografo storico

Alessandra Necci è nata a Roma il 17 luglio 1969. Ha un figlio di nome Lorenzo di 18 anni. Diplomata al liceo classico dell’Assunzione, si è laureata con lode in Giurisprudenza all’Università La Sapienza. Ha conseguito una specializzazione in relazioni internazionali a Parigi, all’Università di Sciences Politiques. È avvocato, parla francese e inglese. Sul finire degli anni Ottanta e inizio anni Novanta ha collaborato con alcuni giornali, tra cui Il Messaggero e Il Giornale.

Annovera diverse esperienze professionali per società private, enti pubblici e Istituzioni in Italia e all’estero. Nel 1995 ha lavorato a Parigi nel Comitato elettorale di Edouard Balladur, quando questi era Primo Ministro e candidato alla presidenza della Repubblica. Ha inoltre lavorato con la multinazionale Alcatel, sempre a Parigi.

Ha svolto un lungo periodo di consulenza per il ministro per le Politiche Comunitarie, l’on. Buttiglione. Ha preso parte all’Osservatorio sulla Costituzione Europea e sul Trattato di Lisbona. È stata consigliere e vice capo di gabinetto del Ministro per la Funzione pubblica Mario Baccini, restando sua consulente in Senato. Ė stata inoltre consigliere del Presidente del Senato Renato Schifani.

In ambito accademico è professore con contratto integrativo alla LUISS Guido Carli, Facoltà di Impresa e Management.

Nel 2018 è stata nominata Cavaliere al merito della Repubblica italiana mentre nel 2014 insignita, dal ministro della Cultura francese, dell’onorificenza di Chavalier des Arts et des Lettres.

È stata membro del CdA di Microcredito Italiano, siede nel Consiglio nazionale ed è Presidente del Comitato etico e culturale del Microcredito nonché responsabile Pari opportunità. Per conto della Fondazione Lorenzo Necci, di cui è Segretario generale, ha organizzato varie iniziative su tematiche legate alle infrastrutture materiali e immateriali.

Scrive per il quotidiano La Verità, dove cura la rubrica Corsi e Ricorsi, e per altri giornali. Collabora come autore con Rai Storia. Per l’Agenzia Stampa Dire ha realizzato una serie di interviste sulle grandi Donne del Risorgimento.

La formazione classica, gli anni all’estero, l’interesse per il mondo del potere e della politica, per le grandi donne della storia, hanno incrementato la sua passione verso gli studi storici e l’hanno portata all’attività di scrittrice e biografa. Fra i personaggi che predilige l’imperatore romano Adriano e l’imperatore francese Napoleone Bonaparte. Già negli anni ’90 ha scritto una serie di articoli per la rivista Cahiers d’Art, in particolare sul Rinascimento Italiano e la Rivoluzione Francese. Ama gli animali. Fa collezione di presepi e di cimeli del periodo napoleonico. È dedita al mondo del volontariato e della solidarietà, ha aderito a diverse associazioni culturali.

Tra le sue pubblicazioni: diversi libri come il romanzo Storia di Nausicaa; nel 2011 la biografia Il prigioniero degli Asburgo. Storia di Napoleone il re di Roma; nel 2013 Re Sole e lo Scoiattolo; nel 2015 Il Diavolo zoppo e il suo Compare; nel 2017 Isabella e Lucrezia, le due cognate. Donne di potere e di corte nell’Italia del Rinascimento; nel 2019 Caterina de’ Medici, Un’italiana alla conquista della Francia. Per la sua opera letteraria ha ricevuto svariati premi, fra cui il premio Boccaccio nel 2018. Con GNOSIS, e in particolare la Collana Segreti, ha pubblicato nel 2019 una biografia dal titolo Fouché, La conoscenza è potere. Ė ora in uscita, sempre con Segreti, una biografia su Machiavelli. Sta scrivendo per Marsilio un libro su Napoleone e il mondo femminile. Nel 2013 con edizioni Magi e Agenzia Stampa Dire ha curato la raccolta di scritti autobiografici di suo padre, Lorenzo Necci, nel libro Memento. La mia Storia.

  • Black Twitter Icon
  • Black Instagram Icon

© 2020 by  Fondazione Biagio Agnes